Volontariato

#ACT: Il volontariato sovvenzionato all’estero

Non potrai mai attraversare l’oceano se non hai il coraggio di perdere di vista la riva.

Cristoforo Colombo

Ti piacerebbe fare un’esperienza di volontariato all’estero ma non sai come orientarti? Sembra banale ma quando si decide di partire per un’esperienza di questo tipo è molto semplice restare confusi o disorientati. Partire è emozionante ma è necessario sapere dove si vuole andare prima di farlo. Fare il volontario deve essere sempre una scelta consapevole e forse quando si decide di partire all’estero ancora di più!

Volontariato all’estero: le possibilità

Quando parliamo di volontariato all’estero parliamo di una realtà molto complessa che presenta in sé molteplici forme. Tra cui:

  • il volontariato sovvenzionato
  • i campi di volontariato
  • le missioni
  • il volontariato autonomo

Che cos’è il volontariato sovvenzionato?

In questo articolo ci soffermeremo principalmente sul volontariato sovvenzionato ma, keep calm e stay tuned, parleremo anche delle altre forme di volontariato all’estero nei prossimi articoli della rubrica #ACT!

Quando si parla di volontariato sovvenzionato si intendono tutte quelle esperienze promosse da Istituzioni. Per esempio i programmi promossi dall’Unione Europea o dello Stato Italiano. A questo proposito abbiamo già parlato del Servizio Civile Universale nel primo articolo della rubrica #ACT (https://help2help.it/2021/04/16/act-il-servizio-civile-universale/) che può comprendere sia esperienze di volontariato all’estero che in Italia.

A questo tipo di progetti si può accedere tramite bandi che vengono pubblicati una o più volte all’anno. Il modo più veloce e pratico per conoscere questi bandi e sapere quando vengono pubblicati è seguire sui social le Istituzioni o organizzazioni del settore che si occupano di promozione di attività di volontariato (come per esempio il CSV di cui abbiamo parlato nella rubrica #IlCuriosario).

Una volta inviata la propria candidatura al bando che avete scelto non vi resta quindi che aspettare. Potrà esservi richiesto un colloquio conoscitivo e successivamente potreste essere scelti! A quel punto valigia alla mano dovrete essere pronti per la vostra nuova avventura!

Ciò che caratterizza progetti all’estero sovvenzionati sta proprio nella parola “sovvenzionati” che, per capirci, significa che per ogni volontario le Istituzioni mettono a disposizione un borsa che comprende sia l’alloggio che le spese di trasporto oltre al classico rimborso spese che si ha nei progetti sovvenzionati che hanno luogo in Italia.

Detto questo ci sentiamo di dirti che se sei intenzionata/o a prendere parte ad un progetto come questo devi valutare molto bene quello che andrai a fare e credere davvero nella mission che avrà il progetto per cui ti candiderai! Tutto quello che ti serve è tanta grinta e voglia di fare! Valuta che starai lontano da casa per qualche mese ma se è solo questa la tua paura non farti fermare, è normale avere paura, le novità spaventano. Trasforma questa paura in energia e buttati con consapevolezza in una avventura che ti potrebbe cambiare la vita!

Commenta se hai domande o se sei interessata/o a conoscere nel dettaglio progetti di questo tipo!

Leave A Comment